Una cooperativa è una società creata da donne e uomini che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri bisogni economici, sociali e culturali attraverso una impresa a proprietà comune, controllata democraticamente.

I tratti distintivi di una cooperativa

Nel concreto, una cooperativa:

PERSEGUE UNO SCOPO MUTUALISTICO, che si traduce nella possibilità di:

acquistare beni o servizi

ottenere continuità di occupazione,

vendere i propri prodotti o i propri servizi, alle migliori condizioni reperibili sul mercato.

APPLICA IL PRINCIPIO della “PORTA APERTA”: tanto l’ingresso di nuovi soci (con la relativa sottoscrizione di capitale sociale) quanto la loro fuoriuscita (con il relativo rimborso del capitale versato) vengono gestiti con delibera dell’organo amministrativo (ovvero senza l’intervento del notaio ed il relativo costo). Per questo la cooperativa è detta “a capitale variabile”.

APPLICA IL PRINCIPIO “UNA TESTA UN VOTO”: a ciascun socio cooperatore spetta un solo voto in assemblea (l’organo decisionale delle cooperative), qualunque sia il valore del capitale sottoscritto.

HA NATURA NON SPECULATIVA: la cooperativa è un’impresa nella quale la persona socio prevale sull’elemento economico. Mentre per l’impresa di capitale gli utili vengono divisi tra gli azionisti in funzione delle quote di capitale, gli utili di una cooperativa vengono quasi interamente reinvestitinello sviluppo della cooperativa stessa e nel rafforzamento del patrimonio cooperativo, formato dalle cosiddette “riserve indivisibili”.

ATTUA LA SOLIDARIETA’ INTERCOOPERATIVA ED INTERGENERAZIONALE: mentre gli azionisti di una impresa ordinaria risultano essere i veri proprietari dell’azienda, i soci di una impresa cooperativa sono soltanto i gestori di un patrimonio fortemente legato ad un territorio, che verrà trasmesso alle future generazioni. In caso di scioglimento della società, il patrimonio sociale deve essere infatti donato ai fondi di promozione cooperativa, che si occuperanno di promuovere la nascita e lo sviluppo di altre cooperative.

Segue il regime della RESPONSABILITA’ LIMITATA DEL SOCIO: come nelle Spa e nelle Srl, il socio “rischia” nei limiti dell’ammontare del capitale sottoscritto.