Evento di promozione Cooperativa a Cuneo

Evento di promozione Cooperativa a Cuneo

Alla Presenza di circa 60 studenti dell’Istituto Tecnico Professionale Settore Servizi Sebastiano Grandis, Istituto Tecnico Settore Tecnologico V. Virginio e Istituto Tecnico Settore Economico Franco Andrea Bonelli, una mattinata dedicata ai giovani con l’obiettivo di promuovere la conoscenza del mondo delle cooperative e delle opportunità che l’impresa cooperativa può creare per l’occupazione giovanile.

              Dopo i saluti istituzionali di Federico BORGNA Sindaco del Comune di Cuneo, Giuseppe VIADA Consigliere Generale della Fondazione Cassa Di Risparmio Di Cuneo e Domenico PASCHETTA Componente di Giunta della Camera di Commercio di Cuneo, il Presidente di Legacoop Piemonte Giancarlo GONELLA ha spiegato ai giovani presenti in sala le caratteristiche che costituiscono la distintività dell'impresa cooperativa rispetto alle altre forme di impresa a partire dai principi cooperativi fino alla gestione amministrativa.

                “Le imprese cooperative sono imprese più longeve, in quanto accumulano le riserve e questo costituisce un elemento fondamentale che porta all'intergenerazionalità perché consente all’impresa di durare nel tempo trasmettendo alle generazioni future il patrimonio della cooperativa stessa. Le Cooperative sono più longeve inoltre perché sono innovative e sono in grado di adattarsi al cambiamento dei mercati di riferimento. - ha continuato GONELLA Come Legacoop promuoviamo e sviluppiamo, insieme alle cooperative aderenti, due strumenti rivolti ai giovani: il Servizio Civile e l'Alternanza Scuola Lavoro che consentono di conoscere il mondo della cooperazione e programmare un futuro cooperativo”.

 

“Legacoop Piemonte e Nova Coop hanno fortemente voluto organizzare questa giornata di promozione cooperativa, in quanto, oggi più che mai, la cooperazione è uno strumento attuale. E’ fondamentale che i giovani che si approcciano al mondo del lavoro siano a conoscenza dell’opportunità occupazionali che crea la cooperazione” ha commentato Gianlorenzo VIARENGO Consigliere di Amministrazione della Cooperativa Nova Coop.

 

Le tre realtà che hanno raccontato agli studenti la loro esperienza cooperativa fanno parte delle quasi 500 imprese che Legacoop rappresenta sul territorio piemontese.

 

La Cooperativa Nova Coop, con sede legale a Vercelli, è una delle maggiori catene di distribuzione operante in Piemonte e tra le maggiori cooperative di consumatori aderenti al sistema nazionale Coop con 64 punti vendita su tutto il territorio regionale, oltre 600.000 soci e quasi 5.000 dipendenti. Opera nell'interesse dei soci ai quali garantisce qualità, servizio e sicurezza sui prodotti. Lo scopo istituzionale della cooperativa è rappresentato dalla tutela dei consumatori che persegue congiuntamente attraverso la politica commerciale e l'attività sociale. Come sottolineato da Silvio AMBROGIO Direttore Politiche Sociali e Relazioni Esterne, attraverso il racconto della lunga storia di coop in Italia dal 1852 ad oggi - La missione di Coop è nel suo DNA, Coop è una società aperta e democratica opera quotidianamente per la tutela di tutti i consumatori della comunità”.

                “Nova Coop vuole scommettere sulla creatività e la freschezza dei ragazzi attraverso percorsi di formazione e successivi momenti di co-progettazione, che facilitano la costituzione di comunità di giovani sui diversi territori e la realizzazione di eventi, progetti su tutto il territorio piemontese, soprattutto all’interno dei nostri punti vendita e gallerie commerciali”. Questo lo scopo del progetto Coop Academy spiegato da Alessandro MESSINA, responsabile di zona per le attività sociali e relazione esterne e padrino di Coop Academy, l’incubatore di giovani di Nova Coop.

 

La presenza della Cooperativa Cartiera Pirinoli ha permesso di spiegare ai giovani il fenomeno del Workers Buyout, ossia imprese fallite rigenerate dai dipendenti dell'impresa stessa attraverso la trasformazione in cooperativa.

Dalle parole del Vicepresidente Ferdiando TAVELLA: “dopo aver condiviso i vari presupposti e il piano industriale che avrebbe dovuto dare origine al rilancio del sito produttivo, sotto la guida di Legacoop, con il supporto del Comune di Roccavione e della Regione Piemonte 70 ex dipendenti diedero origine alla Società Cooperativa Cartiera Pirinoli. La neo Cooperativa venne capitalizzata con il versamento dell’indennità di mobilità anticipata di tutti soci lavoratori e i capitali messi a disposizione dal fondo mutualistico Coopfond e CFI (investitore istituzionale) e le leggi di finanziamento (Marcora, L.23) fecero il resto e il 16 aprile 2015, dopo oltre tre anni di fermo, la cooperativa riprende l’attività produttiva della storica cartiera.  Oggi lo stabilimento di Roccavione, specializzato nella produzione di cartoncino patinato riciclabile al 100%, produce circa 85.000 tonnellate all’anno di cartoncino, occupa 89 lavoratori di cui 74 soci e vende in oltre 20 Paesi”.

 

Ha concluso Paola GULA Socia e Responsabile della Comunicazione della Cooperativa La Poiana. “La nostra cooperativa nasce nel 1982 con il preciso scopo di far conoscere e tutelare i prodotti della Valle Grana, primo fra tutti il Castelmagno. Caso abbastanza raro, i soci della cooperativa sono produttori, in modo da mettere in risalto le prerogative dei diversi casari che trasformano il latte delle vacche, delle pecore e delle capre allevate sul territorio in preziosi formaggi artigianali. Quando i formaggi sono pronti per essere trasferiti, vengono affidati alle sapienti mani degli affinatori de La Poiana che, a seconda della tipologia, li destinano alle diverse cantine di stagionatura, antiche o moderne, seppur rispettose delle antiche metodologie, in modo da esaltarne le caratteristiche”.

Si tratta di una realtà unica nel suo genere, sempre più apprezzata che coniuga la tradizione millenaria a cui la cooperativa resta fedele con l’innovazione della vendita on line che mette a disposizioni in tempi veloci prodotti che affondano le radici nel passato.

 

Articolo precedente Evento a Cuneo “GIOVANI E IMPRESA COOPERATIVA”
Prossimo Articolo Bilancio Sociale Cooperativa G. Di Vittorio
Stampa
218 Rate this article:
No rating

Name:
Email:
Subject:
Message:
x