Progetto di residenza “Corpi di Luce” Stalker Teatro

Progetto di residenza “Corpi di Luce” Stalker Teatro

Secondo appuntamento aperto al pubblico per la Residenza Arte Transitiva presso le Officine Caos di Torino, diretta da Stalker Teatro e riconosciuta dalla Regione Piemonte e dal Ministero per i Beni e Le Attività Culturali per il triennio 2018-2020.

Dopo la presentazione ed il confronto aperto a tutto il pubblico con Fabio Liberti a fine settembre, tocca al gruppo Bissaca, Castaldo, Cinalli (rispettivamente Itaca Teatro, Laboratorio Permanente sull'Arte dell'Attore e Compagnia Tecnologia Filosofica) lavorare nella sala attrezzata delle Officine Caos per una primissima presentazione pubblica sabato 13 ottobre h 21.

Il progetto di residenza “Corpi di Luce”, con Remo Rostagno dramaturg e tutor, parte dai cinquantaquattro frammenti del testo “Apologia del Teatro. Corpo e democrazia” scritto dallo stesso Rostagno, per svilupparsi con tecniche artistiche e punti di vista differenti, un invito al confronto attraverso l'arte. Il progetto si fonda e lavora sul tumultuoso silenzio del corpo che in modo tacito costituisce già relazione e che cerca, attraverso varie forme espressive, la parola fondante, luce di relazione con l'altro in forma non conflittuale.

“Sono giorni difficili. L'arte, ci salverà? Provarci è d'obbligo. Magari a partire dalla ricerca della parola gravida d'immensità, il silenzio. In attesa della rivelazione di dialoghi possibili”. Remo Rostagno.

 

 

In allegato comunicato stampa

Prossimo Articolo Forum del Territorio Nord Ovest
Stampa
209 Rate this article:
No rating

Name:
Email:
Subject:
Message:
x